fbpx

Palazzo Spadaro Libertini a Caltagirone: Il Misterioso Tesoro Nascosto tra Storia e Leggenda

by sicily

Gli annali  della storia di Caltagirone  raccontano degli “infausti e sanguinosi”  giorni del 7 e 8 febbraio del 1799 in cui  nella Città Gratissima i nobili, magistrati  e parecchi sacerdoti con il pretesto di essere creduti giacobini  venivano prelevati nelle loro dimore e chiese, portati a forza in prigione da  rivoltosi supposti seguaci e fedeli al Re  Borbone , al grido di  Viva la Santa Fede, per poi venire giustiziati e  bruciati  nella pubblica piazza antistante la Cattedrale di S. Giuliano ( tratto dal libro “la tumultazione popolare contro i creduti giacobini in Caltagirone”  autore Salvatore  Randazzini)

La leggenda del Tesoro  o Trovatura (in dialetto) di Palazzo Spadaro Libertini  narra che, il nipote del  Marchese Barbaro Maggiore  di Santa Barbara, prima di   abbandonare  il Palazzo e la Città a causa dei sanguinosissimi tumulti avesse seppellito  nel Palazzo preziosi candelabri  e altra argenteria per essere sicuro di ritrovarli al ritorno.  In realtà  il Marchese non torno più a Caltagirone e del tesoro  si perse traccia. Questa leggenda è stata tramandata  per secoli  in Famiglia ed è arrivata ai giorni nostri.  La proprietaria della dimora  ha ricevuto  “l’investitura” a cercare la “Trovatura” dall’Arch. Alvise Spadaro di Passanitello Gravina che le ha “passato il testimone” della  più rilevante e importante parte del Palazzo.

In  realtà i tesori trovati sono molti e chissà  quanti altri si potranno trovare tra cui  i preziosi argenti dei Maggiore di Santa Barbara!

La dimora oltre che luogo da Favola è luogo da Leggenda!